Smaltimento a fine vita

INFORMAZIONE AGLI UTILIZZATORI ai sensi del Decreto Legislativo n. 27 del 4 Marzo 2017 (Attuazione della Direttiva 2011/65/UE sulla restrizione dell’uso di determinate sostanze pericolose nelle apparecchiature elettriche ed elettroniche) e del Decreto Legislativo n.49 del 14 Marzo 2014 (Attuazione della Direttiva 2012/19/UE) sui rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE)).

 

DechetsIl simbolo del cassonetto barrato riportato sull’apparecchiatura o sulla sua confezione e sulle batterie indica che prodotto e batterie alla fine della propia vita utile devono essere raccolti separatamente dagli altri rifiuti.

L’utente dovrà, pertanto, conferire l’apparecchiatura giunta a fine vita agli idonei centri di raccolta differenziata dei rifiuti elettronici ed elettrotecnici, oppure riconsegnarla al rivenditore al momento dell’acquisto di una nuova apparecchiatura.

Le batterie esaurite devono essere rimosse dall’apparecchio, raccolte separatamente e consegnate, gratuitamente, ad un adeguato punto di raccolta delle pile fornito dai Comuni o dai centri commerciali.


Per maggiori informazioni al riguardo, contattare il consiglio di zona o il Comune. L’adeguata raccolta differenziata per l’avvio successivo dell’apparecchiatura dismessa al riciclaggio, al trattamento e allo smaltimento ambientale compatibile contribuisce ad evitare possibli effetti negativi sull’ambiente e sulla salute e favorisce il reimpiego e/o riciclo dei materiali di cui è composta l’apparecchiatura.

Lo smaltimento abusivo del prodotto da parte dell’utente comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative di cui al D.Lgs. n. 22/1997 (articolo 50 e seguenti del D.Lgs. n. 22/1997).

I rifiuti dell’imballaggio dovranno essere differenziati e conferiti presso gli appositi punti di raccolta secondo le norme vigenti sul territorio in materia di raccolta differenziata dei rifiuti.

NON GETTARE NELLA SPAZZATURA DOMESTICA INDIFFERENZIATA